ASS. PER IL MUSEO DELLE INTOLLERANZE E DEGLI STERMINI




Notizie sull'AMIS (associazione per il museo delle intolleranze e degli stermini)

L'AMIS (associazione per il museo delle intolleranze e degli stermini) è un'associazione culturale costituita il 25 febbraio 1997 per iniziativa di un gruppo di studiosi che, alla vigilia del recente passaggio di Millennio, hanno ritenuto necessario impegnarsi per realizzare un "Museo delle intolleranze e degli stermini": un luogo capace di raccogliere e comunicare la memoria delle sopraffazioni e dei crimini, che hanno attraversato la storia fino ai giorni nostri.
Tra le attività dell'AMIS si ricorda il convegno, che si è svolto a Roma il 13 maggio 1997, dal titolo "Perché un museo delle intolleranze e degli stermini a Roma per l'anno 2000" - che ha avuto il patrocinio della Presidenza della Repubblica, del Senato, della Camera dei Deputati, del Ministero dei Beni culturali, della Regione Lazio, della Provincia e del Comune di Roma - con relazioni di Enzo Collotti, Clotilde Pontecorvo e Luca Zevi. Nel corso del convegno è stato illustrato il progetto del museo che, attraverso la documentazione di intolleranze e stermini, presenta una lettura del passato capace di aprire nuovi campi di conoscenza e di offrire strumenti per interrogare il presente.
A questo ha fatto seguito, il 30 gennaio 1998 il seminario "Un progetto per il museo: nodi problematici e possibili aree di ricerca", con relazioni di Enzo Collotti, Marcello Flores, Anna Rossi-Doria. Claudio Pavone e Giuseppe Vacca.
Il 23 marzo 1999 l'AMIS ha organizzato un incontro-dibattito sul tema: Il Tribunale penale internazionale, con relazioni di Giovanni Conso e Luigi Ferrajoli.
Il 9 aprile e il 12 maggio 1999 si sono svolti due seminari sulle implicazioni psico-antropologiche dell'intolleranza: il primo dal titolo "Silenzio, pensiero, narrazione" con relazioni di Silvia Amati Sas, Susanna Maiello, Gianna Polacco Williams e Clotilde Pontecorvo. Il secondo sul tema "La diversità culturale e le possibilità / difficoltà di rapporti interculturali", con relazioni di Sandro Duranti e Mariella Pandolfi.
Il 4 aprile 2000 si è svolto un incontro pubblico sul tema: "Un museo delle intolleranze e degli stermini a Roma" con interventi di Claudio Pavone, Clotilde Pontecorvo, Luca Zevi e con la partecipazione del Presidente della Regione Piero Badaloni e degli Assessori Matteo Amati e Gianni Borgna.
Le iniziative dell'Amis hanno avuto eco nella stampa nazionale con articoli su: "La repubblica", "Il Messaggero", "L'Unità", "Il Sole 24 ore", "Il manifesto", "Confronti", "Una città".
Alcuni contributi dell'associazione sono stati già pubblicati in:

- L'ANNALE IRSIFAR, L'idea di contemporaneità e la trasmissione storica, Carocci, Roma 1998

- Europa Europe n.6/1998

- DINI V.(a cura di), Tolleranza e libertà, elèuthera, Milano 2001.


  
  Torna indietro


CREDITS


 
  Torna a inizio pagina